Guida
03 Agosto 2021

Tipi di barche a vela: modelli e varianti

Quando si parla di barche a vela esistono 2 tipi di barche in base al numero di scafi - monoscafo e multiscafo. Leggi l'articolo per scoprire le differenze tra di loro.

Esistono diverse varianti di barche a vela da considerare quando si procede all'acquisto. Infatti, non esiste un solo modello di barca a vela, ma ce n'è una varietà piuttosto ampia. Da specificare che più di "quale tipo" di barca, si dovrebbe parlare del "tipo di armo".

In gergo marinaresco il termine armare significa predisporre una barca per la navigazione. Per Tipo di Armo, quindi, parliamo dell’insieme delle attrezzature necessarie alla navigazione, in particolare il numero di alberi e vele di cui è disposta una barca.

Altra cosa da considerare, quando si parla di barche a vela, è che esistono 2 tipi di imbarcazioni in base al numero di scafi.

Vista aerea di uno yacht a vela Oceanis in mare aperto a sinistra e Un catamarano a vela naviga a bassa velocità in un mare blu.

Monoscafo

Di questa categoria fanno parte tutte quelle barche a vela composte da un solo scafo. Il monoscafo è il modello di imbarcazione che si associa più frequentemente con questo tipo di barca e si caratterizza dall’uso di vele triangolari. La barca a vela a monoscafo è un ottimo compromesso tra comfort e prestazioni una volta impensabile. Grazie ai materiali con cui viene realizzata leggeri e performanti, e alle nuove tecnologie di progettazione e vele sempre più leggere ed efficienti, questo tipo di imbarcazioni permettono di navigare per vari giorni. Un esempio di barca a vela performante viene dato dal cantiere navale Beneteau Oceanis, barche sì da crociera, ma capaci di esprimere prestazioni che soddisfano anche chi ama navigare a vela in modo più spinto, nonostante sia in viaggio con la famiglia.

Multiscafo

Tra i differenti tipi di barche a vela, per vela e alberi, troviamo i multiscafi. I catamarani sono tra i multiscafi più noti e conosciuti che stanno prendendo sempre più piede soprattutto per chi ama la comodità e il lusso. Un esempio di catamarano che vediamo sempre più nei mari italiani è del cantiere Lagoon Catamaran che riesce a soddisfare molte esigenze, soprattutto di chi vuole godere di una lunga vacanza in mare e avere a disposizione una casa galleggiante.

Tipi di vela

Oltre al monoscafo e al multiscafo le barche a vela si distinguono per altre caratteristiche, come i tipi e il numero di alberi e vele. Esistono diversi tipi di vele, vediamo quali sono:

  • CAT. Questo tipo di armo ha come vela un’unica randa e un albero verso prua.
  • TARCHIA. Anche qui l’armo ha un albero a prua, ma con la randa a tarchia.
  • SLOOP. Lo sloop è costituito da un albero, una randa e una vela di prua.
  • CUTTER. Il cutter è un tipo di barca che ha un albero con vela aurica e un albero con fiocco.
  • YAWL. Lo yawl ha due alberi: l’albero di Maestra è il più grande, a prua; L’albero di Mezzana è più basso, a poppa.
  • KETCH. Anche il Ketch ha due alberi, di Maestra quello più a prua e di Mezzana quello verso poppa. L’unica differenza sta nella posizione dell’asse del timone.
Uno yacht a vela con 4 bandiere con il logo di Beneteau naviga lungo la costa.
  • CARAVELLA. Questa Imbarcazione è tra le più antiche, basti pensare alle 3 caravelle di Cristoforo Colombo. La caravella era utilizzata, infatti, principalmente per esplorazioni. Armata da 1 a 3 alberi e con Vela Latina o Vele Quadre, in base al numero di alberi
  • BRIGANTINO. Il brigantino può avere diversi armi, a seconda della posizione dell’albero di maestra o delle vele utilizzate.
  • VELIERO. Il veliero stava a indicare una nave a tre alberi più bompresso e vele quadre.
  • CLIPPER. Questo tipo di imbarcazione veniva utilizzata soprattutto verso la fine del 1800. Il Clipper è dotata di 3 alberi, anche più e una gran numero di vele.
  • GALEONE. Il galeone è invece un veliero da guerra molto diffuso tra il 1500 e il 1600, armato con 3-5 alberi.

Da quello che abbiamo potuto notare, ci sono diversi tipi di imbarcazioni a vela, ma è necessario scegliere in base ai propri bisogni, conoscendo ciascuna categoria. Capire qual è lo scopo e il motivo per cui vogliamo scegliere quel determinato tipo di barca a vela.

Ti potrebbe anche interessare