Guida
12 Agosto 2021

Barca a vela per principianti: consigli utili

Vuoi acquistare una barca ma non sai da dove partire? La nostra guida ti spiegherà in cinque passi come scegliere la barca giusta per le tue esigenze, dalle caratteristiche dello yacht fino alla prova in mare.

Per gli appassionati del mare e delle barche si arriva ad un certo punto che si fa il salto oppure no; quindi bisogna capire quale barca a vela per principianti sia la scelta migliore, tra tutte quelle presenti nel mercato.

Primo passo importante da fare quando si vuole acquistare una barca a vela è quello di prendere la patente nautica. È necessario quindi affidarsi a dei professionisti che possano istruire al meglio.

In Italia ci sono molto scuole veliche che in poco tempo permettono di poter condurre una barca a vela per principianti. Ovviamente all’inizio ci vuole un po’ di pratica e audacia per imparare a condurre un’imbarcazione, ma non bastano anni a diventare un ottimo skipper, armatore e navigatore.

Un uomo naviga a vela su una piccola barca a vela, sfiorando l'acqua con una mano.

Come scegliere una barca a vela per principianti

Quando si deve scegliere la barca a vela adatta alle proprie esigenze, i criteri da valutare sono diversi:

  • Cantiere. Prima cosa che occorre capire quando si vuole acquistare una barca a vela per principianti è a quale brand fa alle proprie esigenze. È fondamentale affidarsi ad un cantiere navale che realizza imbarcazioni che sono coerenti con le proprie necessità, come ad esempio comodità o velocità, oppure entrambe le qualità. Esistono molti Brand a cui affidarsi, più o meno noti, come ad esempio Beneteau Oceanis, Jeanneau o Lagoon Catamaran.
  • Dimensioni. Altro importante punto da considerare sono le dimensioni. Quando si è dei principianti della barca a vela, il consiglio è quello di acquistare un’imbarcazione non troppo grande, facile da maneggiare e su cui fare gavetta. Da valutare inoltre il numero di scafi; esistono infatti diversi tipi di barche a vela, monoscafo, multiscafo o addirittura triscafo, per meglio intenderci si tratta di trimarani. In base alle dimensioni dell’imbarcazione, aumentano le difficoltà nel condurlo, quindi il suggerimento è quello di iniziare con un piccolo e maneggevole monoscafo che sarà fondamentale per diventare un bravo skipper.
Un dettaglio della prua di una barca a vela, con il mare all'orizzonte a sinistra e una cima di una vela di una barca attorcigliata a destra.
  • Costo. Non di meno, quando si acquista una barca a vela, è il budget che ci si vuole impiegare. Ci sono varie fasce di prezzo: da poche migliaia di euro a decine di migliaia di euro. Si può decidere inoltre di acquistare una barca nuova di zecca oppure di acquistare una barca usata, così da poter risparmiare notevolmente.
  • Tipologia. Le barche a vela si distinguono principalmente in due differenti tipi: Derive o Barche a chiglia. Le prime sono piccole barche, destinate ad un uso sportivo o a brevi escursioni; le seconde invece sono barche attrezzate per una permanenza più lunga e navigazioni a più ampio raggio.
  • Ormeggio. Da non sottovalutare, quando si acquista una barca a vela, il molo dove ormeggiare l’imbarcazione. Infatti, bisogna scegliere un molo nelle vicinanze della propria abitazione per poter prendere la barca a vela quando si ha voglia.

Come capire quale barca a vela acquistare

Come dicevamo, non è semplice scegliere una barca a vela per principianti, però ci sono alcuni consigli che potrebbero tornarvi utili. Alcune barche che potrebbero aiutarvi nell’apprendere al meglio come diventare uno Skipper. Una di queste barche a vela può essere il First 30, un’ottima imbarcazione per muoversi in mare. Altro suggerimento è quello di basarsi su una barca con un range di prezzo tra i 20.000 e i 40.000 euro, semplicemente perché sono facili da rivendere allo stesso prezzo.

Ti potrebbe anche interessare